Letture

RAIKI SHAGI
Sha wa shintai shusen kanarazu rei ni atari,
uchi kokorozashi tadashiku, soto tai naokushite, shikaru nochi ni yumiya o torukoto shinko nari.
Yumiya o torukoto shinko ni shite, shikaru nochi ni motte ataru to iubeshi.
Kore motte tokko o mirubeshi.
Sha wa jin no michi nari.
Sha wa tadashiki o onore ni motomu.
Onore tadashikushite shikoshite nochi hassu.
Hasshite atarazarutoki wa, sunawachi onore ni katsumono o uramizu.
Kaette kore o onore ni motomurunomi.

Il tiro fluendo avanti e indietro,
conforme dev’essere al RITO.
La giusta mente e la corretta intenzione acquisita
se alla forma esteriore si adegua,
consapevole, l’arco e la freccia dirigerai.
Tirar così vale come tirar con successo
e la virtù scaturisce evidente.
La via dell’arco è la via della virtù perfetta.
Nel giusto modo trovar te stesso potrai.
Con la rettitudine del sé
il vero tiro è realizzato.
Quando il tiro tuo fallisce
verso chi riesce risentimento alcuno,
al contrario
ecco l’occasione per conoscere te stesso.
(traduzione del Dott. Placido Procesi)

 


 

 

SHAHO-KUN
Sha ho wa, yumi o izushite hone o irukoto mottomo kanyonari.
Kokoro o sotai no chuo ni oki, shikoshite yunde sanbun no ni tsuru o oshi,
mete sanbun no ichi yumi o hiki,
shikoshite kokoro o osamu kore wa go nari.
Shikaru nochi mune no nakasuji ni shitagai,
yoroshiku sayu ni wakaruru gotoku kore o hanatsubeshi.
Sho ni iwaku tesseki aikokushite hi no izuru koto kyunari.
Sunawachi kintai hakushoku, nishi hangetsu no kurainari.

Con le ossa non con l’arco è la Via,
della più grande importanza è questo!
La mente e lo spirito
raccolti nel centro del corpo,
spingi la corda per due terzi con Yunde
tira l’arco per un terzo con Mete.
Congiunti mente e spirito
nasce l’armoniosa unità.
Fissato l’asse centrale nel petto
scoccando
separa la sinistra dalla destra.
E’ scritto: dall’urto del ferro sulla pietra
fulminee scintille scaturiscono
ed ecco Venere splende candida ad oriente
e la mezzaluna si libra nel cielo d’occidente.
(traduzione del Dott. Placido Procesi)

 

 

« Verum, sine mendacio certum et verissimum,

quod est inferius, est sicut quod est superius, et quod est superius, est sicut quod est inferius: ad perpetranda miracula rei unius. Et sicut omnes res fuerunt ab uno, mediatione unius; sic omnes res natae fuerunt ab hac una re, adaptatione. Pater eius est sol, mater eius luna; portauit illud ventus in ventre suo: nutrix eius terra est. Pater omnis telesmi totius mundi est hic. Vis eius integra est, si versa fuerit in terram. Separabis terram ab igne, subtile a spisso, suaviter cum magno ingenio. Ascendit a terra in coelum, iterumque descendit in terram, et recipit vim superiorum et inferiorum. Sic habebis gloriam totius mundi. Ideo fugiat a te omnis obscuritas. Hic est totius fortitudinis fortitudo fortis; quia vincet omnem rem subtilem, omnemque solidam penetrabit. Sic mundus creatus est. Hinc erunt adaptationes mirabiles, quarum modus hic est. Itaque vocatus sum Hermes Trismegistus, habens tres partes philosophiæ totius mundi. Completum est quod dixi de operatione solis. »

 

 

« Il vero senza menzogna, è certo e verissimo.

Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso per fare i miracoli della cosa una. E poiché tutte le cose sono e provengono da una, per la mediazione di una, così tutte le cose sono nate da questa cosa unica mediante adattamento. Il Sole è suo padre, la Luna è sua madre, il Vento l’ha portata nel suo grembo, la Terra è la sua nutrice. Il padre di tutto, il fine di tutto il mondo è qui. La sua forza o potenza è intera se essa è convertita in terra. Separerai la Terra dal Fuoco, il sottile dallo spesso dolcemente e con grande industria. Sale dalla Terra al Cielo e nuovamente discende in Terra e riceve la forza delle cose superiori e inferiori. Con questo mezzo avrai la gloria di tutto il mondo e per mezzo di ciò l’oscurità fuggirà da te. È la forza forte di ogni forza: perché vincerà ogni cosa sottile e penetrerà ogni cosa solida. Così è stato creato il mondo. Da ciò saranno e deriveranno meravigliosi adattamenti, il cui metodo è qui. È perciò che sono stato chiamato Ermete Trismegisto, avendo le tre parti della filosofia di tutto il mondo. Completo è quello che ho detto dell’operazione del Sole. »

 

 

Comments are closed.